Neighborhood Changes e Divercities

Home / news from CO+ / Neighborhood Changes e Divercities

Screen Shot 2014-12-04 at 17.32.32

La disuguaglianza a livello globale è in generale aumento, ma è maggiormente concentrata nelle città, che vedono da un lato l’accentramento della ricchezza e dall’altro enormi masse di poveri, molti dei quali emigrano dalle zone rurali e dai centri minori nelle metropoli con la speranza di migliorare la propria posizione.

Forti disuguaglianze danno luogo a un malcontento generalizzato che talvolta sfocia in dimostrazioni ed esplosioni di violenza.

Il quartiere in cui le persone vivono incide pesantemente sulla qualità della vita, le abitudini, le possibilità di accedere a determinati servizi, di ottenere un buon lavoro o di ricevere una buona istruzione.

Da questi due presupposti parte NEIGHBORHOOD CHANGES, un progetto pluriennale ambizioso che coinvolge esperti provenienti da diverse discipline per indagare la disuguaglianza, la diversità e i cambiamenti a livello di quartiere nelle aree metropolitane canadesi.

Identificare le tendenze in atto nei quartieri, le loro cause e il loro legame con la segregazione socio-spaziale e gli svantaggi legati all’età, al genere, alla razza, all’etnia, alla migrazione. Indagare la presenza o meno di politiche e programmi e le loro conseguenze. Sviluppare programmi e politiche più efficaci. Questi gli obiettivi ambiziosi del progetto, di cui si è parlato a CO+ a dicembre 2014 e di cui potete seguire l’evoluzione qui.

Nasce invece all’ateneo di Utrecht (Olanda) DIVERCITIES, progetto che, partendo dal presupposto che la diversità urbana sia un punto di forza, vuole analizzare in che modo l’Europa possa trarre beneficio dalla diversità.

La diversità può promuovere la creatività e l’innovazione, creare città più vivibili, stimolare le economie locali e nazionali, rendere le città europee più competitive, sostengono gli ideatori del progetto. Per far questo, però, è necessario ripensare le politiche pubbliche e i modelli governativi, per sfruttare in modo intelligente le potenzialità generate dalla diversità.

Analizzando 14 città europee (fra cui Milano), DIVERCITIES vuole:

  • comprendere gli effetti positivi e negativi delle differenze socio-economiche, socio-demografiche, etniche e culturali per la società, la città e l’economia urbana.
  • Fornire prove convincenti del contributo positivo della diversità.
  • Analizzare il ruolo delle politiche esistenti nel promuovere gli aspetti positivi della diversità urbana.
  • Fornire degli strumenti ai policy makers.

 

Recommended Posts